(disegno di cyop&kaf)

(disegno di cyop&kaf)

La polveriera

Ancora una volta si è dovuto verificare un drammatico fatto di cronaca per riportare all’attenzione nazionale la complessa vicenda di Castel Volturno, dove ormai da anni una numerosa comunità africana vive nell’abbandono più assoluto.

A qualche settimana di distanza dal ferimento di due ragazzi ghanesi abbiamo riletto le cronache dei quotidiani, le testimonianze e le dichiarazioni ufficiali provando a dare un ordine a quest’insieme di voci, ricostruendo i fatti, mettendo in evidenza i vari punti di vista e descrivendo quali sono state le decisioni prese dal governo per far fronte a questa nuova emergenza. Infine, abbiamo provato a raccontare la complessa realtà che caratterizza oggi Castel Volturno e abbiamo cercato di elencare alcune possibili politiche da intraprendere.

Domenica 13 luglio, Cesare Cipriano, un ragazzo di ventun’anni, ha sparato alle gambe di due ragazzi ghanesi ferendoli gravemente. Secondo quanto ha raccontato al giudice per le indagini preliminari, sarebbe intervenuto in difesa dello zio Pasquale, che poco prima aveva avuto un’accesa discussione con un ragazzo ghanese, Yussef, accusato di aver rubato una bombola di gas. Accusa che Yussef aveva respinto affermando che la bombola era di sua proprietà. Da lì è nata una discussione. In difesa di Yussef è intervenuto Nicolas, un connazionale che era lì di passaggio. La discussione è degenerata in una colluttazione. Poi, dopo una decina di minuti è sceso in strada Cesare Cipriano e ha sparato.

Pag. 2, 3, 4 e 5 – La polveriera Castel Volturno – Dopo il ferimento in estate di due africani e le manifestazioni contrapposte di bianchi e neri, il governo ha preso delle misure che riguardano l’ordine pubblico ma non gli investimenti, la salute, la convivenza. Attori e scenari di una situazione esplosiva.

Pag. 6 e 7 – Quarant’anni e quattro figli – Sposata e con un figlio, Maria è partita dalla Nigeria a sedici anni. Appena arrivata è stata venduta agli sfruttatori per cinquanta milioni e messa a fare la prostituta in strada. Da allora sono passati quasi trenta anni. Così, Maria racconta la sua storia.

Pag. 8, 9, 10 e 11 – Il Vangelo nell’altra Africa – Il comboniano Giorgio Poletti è arrivato a Castel Volturno nel 1994, di ritorno dall’Africa. Racconta l’impatto con la prostituzione, le messe in pineta per i tossici, le iniziative sempre più politiche, fino ai permessi di soggiorno “in nome di Dio”.

Pag. 12 e 13 – Viaggi al termine della notte – Emanuele viene dal Gambia. Voleva raggiungere la Grecia ma si è fermato a Castel Volturno. Negli anni Ottanta gli stranieri erano pochi. Ha cominciato a vendere droga. Poi è andato al nord, ha lavorato, ha smesso, è ricaduto. Infine è tornato.

Pag. 14 e 15 – Un’odissea di vent’anni – Domenica è arrivata in Italia dal Ghana nel 1992, a venticinque anni. Donna di servizio a Villa Literno, operaia in fabbrica a Brescia e Pordenone, poi il negozio di parrucchiera, l’import-export, un bar a Castel Volturno, un figlio e la voglia di tornare.

Pag. 16 e 17 – Ascoltare come prima cura – A colloquio con Gianni Grasso, medico di base, punto di riferimento per le donne africane che vivono a Castel Volturno. La necessità dell’ascolto, la pratica del consiglio, le strategie di una medicina povera che in questi anni ha aiutato migliaia di persone.

Pag. 18 e 19 – Dodici pollici – Libri: Camorra Sound, di Daniele Sanzone; Tra le macerie, di Davide D’Urso; I Buoni, di Luca Rastello. Giornalismi: Un archivio di storie contro i luoghi comuni. 

Con i testi di jefferson seth annan, salvatore porcaro, sara pellegrini, riccardo rosa, luca rossomando e i disegni di cyop&kaf, sam3, diegomiedo

( copertina di cyop&kaf )

Regione Campania, Commissione antimafia: presidente indagata per voto di scambio di stampo mafioso. Come se un sindaco ex giudice facesse apologia dell’anarchia.

flash

rubrica: 12 pollici

12 pollici

Recensioni. Idee, opinioni e punti di vista su musica, teatro, cinema, letteratura e tutto il resto.

Ruggine è il primo extended play dei napoletani Muri di carta. Il disco, autoprodotto, contiene quattro tracce, tutte scritte da Alessio Mirarchi (voce del gruppo) fatta eccezione per Mio simile, il pezzo che apre i live e che è una rivisitazione di Al lettore, poesia-prologo dei Fiori del male di Baudelaire. Il gruppo lavora con questa formazione da nove mesi, ma i suoi componenti attuali suonano insieme da almeno quattro anni. È stato questo il tempo necessario per trovare il giusto equilibrio, prima tra i […]

Acciuffare la luna

Un libro non può cambiare il mondo, ma talvolta può aiutarci a riflettere sul senso della nostra vita, sul modo in cui ci adoperiamo per migliorare il mondo che abitiamo. La prima cosa che viene in mente dopo aver letto Acciuffare la luna. Comunità Locali Sostenibili di Salvatore Esposito (Edizioni IOD, con introduzione di Serge Latouche), presidente della rete Mediterraneo Sociale, è questo sentimento di condivisione volto alla speranza. Il libro, dal visionario titolo ingraiano, parla della concreta esperienza dell’autore nel terzo settore. Alla base […]

Io, Nessuno e Polifemo

«Perché parli anche tu in napoletano? Com’è possibile, sono qui per intervistare due personaggi omerici e mi ritrovo in una commedia di Eduardo!». […] «I filosofi mi hanno definito astuto, ingannatore, nipote di Ermes, re della truffa e del mascheramento. Quale dialetto dovrei parlare, il vicentino?». File di americane in vista, sipario calato a metà. In fondo, su un’impalcatura che domina la scena, una ragazza in shorts e ginocchiere si occupa delle musiche, modulando dal vivo la sua voce su sequenze di synth, loop station, […]

Tre libri sul Sud

«Ho lottato per chiudere una fabbrica di morte, una delle tante che hanno fatto della mia regione una delle prime per le morti di tumore. Ho pagato duramente in prima persona con la perdita di persone care, eppure il servizio mi presenta come un criminale da sbattere in galera». La voce è quella di un militante della lotta contro l’apertura della discarica di Chiaiano. Siamo all’interno di una cella del carcere di Teramo, la televisione manda in onda l’ultima edizione di Studio Aperto. Quel racconto […]

Qualche anno fa, alcuni amici con cui condividevo e tuttora condivido velleità letterarie, affittarono una bella casa in un antico palazzo nei pressi di via Foria. Ognuno prese possesso di una stanza, ma era nel salottino, affondando nei divani in pelle senza più molle, che pullulava la vita culturale di quell’appartamento. In cucina, al contrario, considerando la scarsità dei mezzi di sostentamento, le cibarie erano talmente poche da indurre i cinque ad affiggere al muro un menu estremamente povero, che tentava di celare l’insensatezza delle […]

La giovinezza di Pasolini

“Bisogna essere molto forti per amare la solitudine; bisogna avere buone gambe e una resistenza fuori dal comune; non si deve rischiare raffreddore, influenza e mal di gola; non si devono temere rapinatori o assassini; se tocca camminare per tutto il pomeriggio o magari per tutta la sera bisogna saperlo fare senza accorgersene; da sedersi non c’è; specie d’inverno; col vento che tira sull’erba bagnata, e coi pietroni tra l’immondizia umidi e fangosi; non c’è proprio nessun conforto, su ciò non c’è dubbio, oltre a […]

Hamlet Travestie

Che succede se spostiamo l’Amleto da Elsinore, capitale della Danimarca, all’area nord della città di Napoli? I ragazzi di Punta Corsara, compagnia nata a Scampia nel 2007, che ormai ha all’attivo diverse pluripremiate produzioni (Premio Speciale Ubu 2010 e il premio Hystrio – Altre Muse 2010) e notevoli collaborazioni (Virgilio Sieni, i Motus, per fare qualche nome) hanno portato in scena al Teatro Bellini il loro ultimo lavoro, debuttato al Festival Primavera Teatri a Castrovillari lo scorso giugno. Si tratta di una riscrittura audace del […]

Che terra è questa

«Che io sono stata scambiata con te, fratello. Se fosse vero, benedirei le tempeste» Che terra è questa è il risultato di un anno di laboratorio teatrale che la regista Linda Dalisi ha condotto in collaborazione con la Less, onlus attiva a Napoli e provincia, che si occupa di “accogliere, includere i migranti economici, richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale”. Si tratta di un laboratorio permanente – questo è il quinto anno – che vede la partecipazione mista di migranti e italiani, con la […]

Camorra sound

È uscito durante l’estate Camorra Sound (Edizioni Magenes), libro di Daniele Sanzone, frontman del gruppo musicale ‘A 67. Il saggio, scritto sulle orme della sua tesi di laurea in filosofia, pone al lettore un quesito che Sanzone cerca di risolvere attraverso una serie di interviste: perché i cantanti e i gruppi napoletani della seconda metà del secolo scorso, e in particolar modo quelli “impegnati”, non hanno mai (o quasi) “preso posizione” contro la camorra? Al di là dei virgolettati e delle etichette, più si va […]

“In  realtà, il borghese vive in una società in cui la cultura, anche la più modesta, anche quel sottoprodotto della cultura che è il cattivo gusto o il decoro, non è necessaria come ornamento. Nell’attesa della rivoluzione proletaria, il ricco borghese che finanzia le edizioni Einaudi si distrae risolvendo parole incrociate: è quello il suo passatempo culturale”. [Leo Longanesi – Ci salveranno le vecchie zie? (1954)] La sera del 21 luglio, piazzetta Fuga, al Vomero, era affollata da diverse centinaia di persone per l’inaugurazione di […]

Pagina 1 di 71

Regione Campania, Commissione antimafia: presidente indagata per voto di scambio di stampo mafioso. Come se un sindaco ex giudice facesse apologia dell’anarchia.

flash

torna su

  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #1A181C
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #1A181C
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #004A3F
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #006759
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #A0D3C5
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #00A48B