(disegno di erica il cane)

(disegno di erica il cane)

Mente e cuoio

Giovedì 12 giugno, a San Paolo, Brasile e Croazia hanno dato il via al mondiale di calcio. Nei mesi precedenti, i media di tutto il pianeta hanno mostrato immagini di scontri violenti, di aggressioni della polizia nei confronti degli abitanti delle zone più povere delle città brasiliane, allontanati dalle proprie case per fare spazio ai nuovi stadi e garantire un’atmosfera “decorosa” in vista delle partite. Sgomberi e arresti, la cui violenza sembrava dettata, più che da una necessità di “sbrigare velocemente la pratica”, da quella di non lasciare nessuno spazio alla trattativa o alla reazione. Scene che si riproducono ogni volta che un evento del genere approda in un paese dove forti sono le diseguaglianze e limitato il sostegno dello stato per la popolazione, che osserva i governi e gli sponsor investire centinaia di milioni per la costruzione di impianti e infrastrutture spesso inutili.

Da questa parte dell’oceano l’appassionato-tipo di calcio, magari anche quello dotato di senso critico, prova a trovare un equilibrio tra ragione e passione, tra l’indignazione per ciò che sta accadendo in Brasile oggi, in Sudafrica ieri, e l’irresistibile calamita che lo porta a recarsi in uno stadio, accendere una tivvù o una radio ogni qual volta c’è un pallone che rotola. La battaglia interiore è la stessa, che l’oggetto del desiderio sia una partita di campionato falsata per uno scandalo scommesse o un mondiale eticamente “sporco” come ce ne sono stati parecchi.

Protagonisti in prima persona di queste irrisolvibili scelte, abbiamo deciso in questo numero di raccontare il mondo del calcio cittadino seguendo quelle che ci sembravano le direttrici più oneste. Non la passione o la fede, non l’analisi sociologica, ma la narrazione di storie, più o meno veritiere, che forse sono proprio all’origine della nostra incapacità di rompere del tutto i legami con quello che, in fondo, è l’amore più antico della nostra vita.

Pag. 2 e 3 - Notti magiche, secondo atto - Il sindaco de Magistris organizza un mondiale parallelo in solidarietà con la popolazione brasiliana. Nelle piazze e nei parchi della città si sfidano selezioni di artisti e personaggi famosi. La Campania vuole il titolo ma spunta una outsider Pag. 4 e 5 - Calcio popolare uncensored - Tra le squadre del “calcio popolare” la Lokomotiv Flegrea è l’ultima arrivata. Un viaggio all’interno del movimento, tra sacrifici economici, sfide tecniche e desiderio di aprirsi al territorio. Luci e ombre del primo anno in terza categoria

Pag. 6 e 7 - La prima industria del paese - Nella redazione sportiva della tv locale si vive per il calcio. Si costruiscono a tavolino le bufale del calciomercato, si prendono in giro i dirigenti delle squadre minori, si fanno pronostici tutti sbagliati. E gli altri sport finiscono quasi sempre in coda al tg Pag. 8 e 9 - Alla periferia del pallone - Ciccio Ripa è il bomber dell’Arzanese, l’uomo che fa la differenza nella serie C2. Francesco Sorrentino a quindici anni era pronto per essere lanciato in serie A. Poi una misteriosa malattia lo ha portato dal campo di calcio alla macchina per cucire Pag. 10 e 11 - Poster – Brasil 2014: Mondiali alla griglia Pag. 12 e 13 - Menti aperte e porte chiuse - Tre esperienze di occupazione dislocate nel tempo: Berlino, Montesanto, Spaccanapoli. Gli esempi di convivenza con il diverso, la ricerca di un equilibrio tra chi è dentro e chi è fuori, le trappole del legalitarismo e dell’apertura indiscriminata Pag. 14 e 15 - Il centro dell’Africa - La vita di Mary Osei, ghanese, in Italia da trentotto anni. Approdata a Castel Volturno negli anni Ottanta, quando gli africani erano ancora pochi, c’era il lavoro e le case lasciate vuote dai vacanzieri. Oggi ha aperto un centro culturale dedicato a Makeba Pag. 16 e 17 - Le battaglie di Mario - Mario Luise è stato sindaco di Castel Volturno a più riprese, negli anni Settanta e nei Novanta. Nel suo racconto i traumi della cementificazione del lungomare, l’arrivo dei terremotati e poi degli immigrati, le battaglie per porre un argine alla devastazione Pag. 18 e 19 - Dodici pollici - LavoroIl suicidio di Maria e i reparti confino in Fiat; Musica: Figli e figliastri, di Franco Ricciardi;  Televisione: Gomorra la serie; Video: La Napoli dei Jackal Con i testi di - riccardo rosa, davide schiavon, alessandro cocorullo, -ma, jefferson seth annan, salvatore porcaro, luca rossomando e i disegni di - erica il cane, schiavon, malov, ottoeffe, cyop&kaf, monica mazur, diego miedo

( copertina di erica il cane )

Cena a La Bersagliera e ‘O surdato ‘nnammurato finale: questa la serata di de Magistris e del sindaco di New York De Blasio, in vacanza a Napoli. Al momento dei saluti il primo cittadino napoletano consegna a quello americano una busta con scritto: Alfredo James Pacino – Sue proprie mani. (to be continued…)

flash

22 febbraio 2012

Grandi eventi. Come quello di ieri al San Paolo. Era da qualche mese che il Napoli non giocava così bene, ed evidentemente per farlo aveva bisogno di trovarsi davanti una delle squadre se non più forti, comunque più titolate al mondo. La squadra di Mazzarri ha demolito il Chelsea, e lo stadio (incredibilmente non tutto esaurito, dati gli standard napoletani, ma non tanto se si considerano i prezzi folli dei biglietti) ha applaudito a lungo a fine partita i propri beniamini.

Per i grandi eventi è necessario organizzarsi, ed è necessario (vedi sopra) un lavoro di squadra:

Nel consiglio comunale di Napoli nasce un gruppo “trasversale” di consiglieri comunali della maggioranza, che ha l’obiettivo di contrastare le tendenze accentratrici del sindaco Luigi de Magistris, sulla gestione della coppa America di vela, il Forum delle culture e il Forum world urban. […] Il gruppo trasversale sarebbe sostenuto soprattutto dal coordinatore regionale di Italia dei valori, Nello Formisano, punto di riferimento in Campania di Antonio Di Pietro, e da Peppe Russo, capogruppo del Pd in consiglio regionale. […] I consiglieri di Idv punterebbero a ostacolare politicamente il primo cittadino che da tempo sarebbe orientato a costituire un proprio partito-movimento e liste civiche nei comuni dove si svolgeranno le elezioni amministrative. Il gruppo ha lanciato un primo messaggio nel corso dell’ultima riunione del consiglio, proponendo l’istituzione di una commissione di vigilanza di controllo sui tre grandi eventi. Uno strumento per mettere “sotto tutela” de Magistris. La proposta ha raccolto la maggioranza dei voti, compresi quelli dell’opposizione. […] Ma il sindaco non intende accettare tutele, e ha risposto a muso duro ai dipietristi, respingendo al mittente la proposta. (ciro crescentini, cronache di napoli, 22 febbraio 2012)

Nonostante il fallimento degli ultimi mesi, insomma, il concetto di grande evento continua ad avere il suo appeal, tanto che un folto gruppo di consiglieri aveva pensato di gettarsi a capofitto in un piatto meno ricco, ormai, di quanto non si potesse immaginare fino a qualche tempo fa. Dal canto suo, il sindaco, non intende minimamente farsi commissariare dalla sua stessa maggioranza, e ha mandato tutti al diavolo.

Intanto, il fatto che da qualche giorno comandi de Magistris – e mo’ basta! –  è l’unica cosa chiara di questo Forum. Lo dicono persino i saggi:

I membri del comitato scientifico in questi mesi hanno lavorato (a titolo gratuito) con riunioni sempre più intense, proprio con questa consapevolezza. E così, mentre il sindaco de Magistris avoca la paternità dell’evento e il presidente del comitato Francesco Caruso rimette il mandato (come pochi giorni prima aveva fatto un altro membro, Peppe Barra), i sette membri ancora in carica chiedono chiarimenti, per non gettare il lavoro fatto, e per capire cosa accadrà nel prossimo futuro. «Alla luce di quanto leggiamo dai giornali, riteniamo sia giusto chiedere ai soci fondatori del Forum di riceverci, quanto prima, per un incontro chiarificatore sui futuri sviluppi di questa complicata e intricata vicenda». (cristina zagaria, repubblicanapoli, 22 febbraio 2012)

Insomma, quello che si deve fare per questo Forum, sembra non saperlo nemmeno chi ci lavora “con riunioni sempre più intense”.  Per non parlare della coppa America, su cui si è alzato un nuovo polverone dopo alcune dichiarazioni del capo dell’opposizione di centro destra Gianni Lettieri.  Quel che è certo è che per adesso si monetizza. O meglio ci si prova, in tutti i modi:

“Vuoi diventare sponsor dell’America’s Cup? Clicca qui per contattarci!». Acn, la società di scopo che segue la realizzazione dell’evento coppa America, annuncia sul proprio sito internet di aver avviato una procedura pubblica di cessione dei diritti attivi di sponsorizzazione, previsti dal contratto sottoscritto con Acea […]. Si cercano una quindicina di grandi players nazionali e internazionali del settore, invitati così a formulare la propria offerta economica. (il roma, 22 febbraio 2012)

Ah, un’ultima cosa. Ve lo ricordate Raphael Rossi? Come no! Quello che è stato silurato dall’Asìa e non si è capito perché! Che prima doveva “ricoprire altri incarichi”, e poi non si è visto più!

Bene, avete capito: ieri ha chiesto 165 mila euro al comune per mancati compensi, e comincerà una causa per licenziamento ingiustificato. «Gira gira la supposta…», diceva il commissario Mastrillo (min. 03.13).

a cura di pazzaglia

Lascia un commento

Cena a La Bersagliera e ‘O surdato ‘nnammurato finale: questa la serata di de Magistris e del sindaco di New York De Blasio, in vacanza a Napoli. Al momento dei saluti il primo cittadino napoletano consegna a quello americano una busta con scritto: Alfredo James Pacino – Sue proprie mani. (to be continued…)

flash

torna su

  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #1A181C
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #1A181C
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #004A3F
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #006759
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #A0D3C5
  • #000000
  • #FFFFFF
  • ----------
  • #1A181C
  • #004A3F
  • #006759
  • #A0D3C5
  • #00A48B
  • #00A48B